Costruiamo un racconto da poter, eventualmente, trasformare in ipermedia. Per l'ideazione teniamo in considerazione lo schema della grammatica delle storie di Stein e Glenn.

Ogni volta che uno di noi inserir� il proprio contributo lo firmer� in modo che si individui l'autore di ogni "pezzo"

Non dimenticate, infine, di cliccare su Save.

Buon lavoro!

Dove mi trovo ???
Dove mi trovo ???
INIZIO
AMBIENTE (personaggio, caratteristiche del personaggio, tempo, luogo):
C'era una volta un piccolo pesciolino pagliaccio che viveva da solo in fondo al mare. Era un grazioso pesciolino dai magnifici colori, si chiamava Birillo e da tutti era riconosciuto come il più timido e pauroso tra i pesciolini del mare. (Tutti)
Aveva così tanta paura che stava rintanato tra i tentacoli di un enorme anemone che, come ben sai, è nemica di tutti i pesci, tranne dei pesci pagliaccio, suoi grandi amici.
SVOLGIMENTO:
EVENTO INIZIALE (che cosa accade di nuovo):
Un giorno, decise di uscire alla ricerca di cibo, perchè la fame aveva preso il sopravvento sulla paura. Mentre nuotava, tutto tremante e con lo sguardo impaurito tra le alghe e i coralli, vede un banco di pesci pagliaccio e.........
RISPOSTA INTERNA (reazione al fatto accaduto e obiettivo):
  • che cosa pensa il protagonista di quanto è successo?
  • quale problema vede?
  • che cosa decide di fare?
TENTATIVI (azione per ottenere l'obiettivo):
  • che cosa fa il protagonista per raggiungere il suo obiettivo?
CONSEGUENZE (eventi successivi ai tentativi):
CONCLUSIONE
REAZIONE (riflessione del protagonista o fuoricampo)
  • che cosa pensa di se stesso?
  • che cosa pensa la gente di lui?
  • Qual è la morale della storia?